Breaking News

Come diventare hostess

diventare hostess

Chi ama viaggiare e stare a contatto con persone provenienti da ogni parte del Mondo non può che guardare con un po’ di invidia chi svolge il lavoro da hostess.
Del resto, chi è che non desidera svegliarsi un giorno in un Paese e il giorno dopo in un altro? Chi non vorrebbe avere la possibilità di vivere con la valigia in mano, sempre mezza pronta, alla scoperta di culture e tradizioni sempre nuove?
Sicuramente quella di assistente di volo è una professione molto ambita, che richiede alcune competenze specifiche.
L’hostess è colei che si occupa dell’accoglienza iniziale a bordo dell’aereo e dell’assistenza nella sistemazione dei bagagli nella cappelliera, così come deve essere disponibile a soddisfare le richieste dei clienti durante la fase di volo (distribuzione di riviste, cibo e bevande, nonché altri eventuali prodotti che vengono venduti sul velivolo). L’obiettivo principale è quello di provvedere al comfort dei passeggeri e per questo gentilezza e disponibilità sono prerogative imprescindibili.
Inoltre, l’assistente di volo deve illustrare le misure in materia di sicurezza, sulle quali viene adeguatamente preparata attraverso specifici corsi di formazione all’esito della procedura selettiva.
Se hai intenzione di intraprendere questa carriera, devi anzitutto essere a conoscenza di quali siano le caratteristiche generali richieste dalle varie compagnie aeree nella selezione di questa figura professionale.

I requisiti

Per intraprendere la carriera da assistente di volo occorre essere in possesso di una serie di requisiti.
L’età deve, anzitutto, essere compresa tra i 18 e i 36 anni.
Quanto al grado di istruzione, è richiesto, nello specifico, il diploma di scuola superiore secondaria, nonché un’ottima conoscenza della lingua inglese, sia scritta che parlata. Spesso, occorre possedere anche un buon livello di conoscenza di almeno un’altra lingua straniera.
Per quel che riguarda le caratteristiche fisiche, vi è un limite minimo e un limite massimo di altezza. La statura minima è di 165 cm per le donne e 170 cm per gli uomini; quella massima è di 180 per le donne e di 185 per gli uomini.
Oltre questo, il candidato deve garantire buone capacità natatorie e buone condizioni di salute.
Tra i requisiti inderogabili anche l’assenza di tatuaggi e piercing in zone del corpo esposte e visibili al pubblico.
Il candidato non deve, inoltre, avere precedenti penali.
Alcune compagnie aeree richiedono anche un make up particolare o di non indossare gli occhiali da vista (mentre è ammesso l’uso di lenti a contatto che assicurino i 10/10).
Sui siti ufficiali delle compagnie di volo è possibile avere tutte le informazioni necessarie sulle qualifiche e qualità specificamente richieste.

La candidatura e i test di selezione

Sempre sui siti aziendali troverete le giornate impegnate nella selezione del personale, cui potrete candidarvi anche online.
Segue colloquio sulle materie di cultura generale e sulla conoscenza della lingua inglese.
Una volta che il test abbia avuto esito positivo, è altamente consigliato seguire dei corsi di formazione specifici, che sicuramente costituiscono un’occasione di crescita importante nel settore.
Le compagnie di volo, peraltro, sono molto attente ad un’alta qualificazione del proprio personale e per questo organizzano percorsi formativi molto validi per chiunque voglia avvicinarsi alla professione di hostess.
In particolare, le lezioni sono incentrate sui temi inerenti la sicurezza e il comportamento da assumere in situazioni di emergenza. L’hostess è, infatti, colei che spiega ai passeggeri, prima del decollo, dove si trovino e come usare i dispositivi di sicurezza e deve dare direttive in casi di urgenza. Per questo motivo, un’altra peculiarità importante è la capacità di mantenere il controllo in condizioni critiche.

Il praticantato

Segue una fase pratica di 100 ore di volo, al fine di verificare come l’aspirante hostess si approcci al lavoro.
L’obiettivo finale è quello di conseguire il brevetto ENAC, ovvero dell’Ente Nazionale Aviazione Civile, presupposto necessario per l’iscrizione all’Albo degli assistenti di volo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *