Breaking News

Professioni digitali, le più ambite nel 2021

Professioni digitali

In un mercato del lavoro come quello odierno, così dinamico da mal sopportare l’idea del posto fisso – tant’è vero che il classico da 9 a 5, massima aspirazione dei nostri genitori e prima ancora oggetto di innumerevoli battaglie sindacali dei nostri nonni, sta lentamente il posto a modalità nuove e sempre più precarie -, risulta naturale aspettarsi la nascita di un coacervo di nuove professioni, poste a colmare il vuoto lasciato da una concezione del lavoro ormai antiquata. E l’emergenza sanitaria che purtroppo ancora affligge questo paese potrebbe essere infine il fattore determinante a spingere molti – giovani e meno giovani – alla ricerca di una maggiore stabilità economica, che vorrebbero idealmente trovare in un mercato del lavoro costante crescita come quello digitale , che apparentemente offre opportunità infinite e soprattutto redditizie. Ma sarà davvero possibile guadagnare lavorando dal salotto di casa e impiegare queste nuove professioni come una modalità lavorativa a lungo termine? Restate con noi per scoprire le professioni più ambite nel mondo del digitale.

Editor di contenuti Web

Il web content editor è fondamentalmente un creativo: a prescindere dalla mansione specifica il suo compito è infatti quello di creare contenuto di qualità per un target specifico, per poi confezionarlo sapientemente attraverso un’ampia conoscenza della tecnica di progettazione digitale e quindi attraverso un blog, una pagina web o altri canali simili.

  • Questa professione richiede quindi competenze trasversali; oltre alla capacità di scrivere sapendosi adattare allo stile di comunicazione dell’internet, ad un content editor sono richieste competenze di web design e content marketing, le basi della SEO (Search Engine Optimization) e l’impiego di programmi come WordPress.
  • Sicuramente un punto a favore è l’incredibile flessibilità offerta dalla professione, in quanto non esistono settori privilegiati in cui operare ei servizi offerti da un content editor sono sempre molto richiesti, sia tra le grandi aziende che nei settori più di nicchia, si va quindi un delineare un profilo di guadagno molto variabile a seconda della tipologia di impiego che si riesce ad ottenere.

PR digitale

Come suggerisce il nome, non è altro che un addetto alle pubbliche relazioni, si occupa quindi di gestire il rapporto tra clienti e imprese e di mantenere alto il nome delle aziende per cui lavora, curando ogni aspetto del dialogo con il pubblico e gli influencer.

  • Tra le sue mansioni principali vi è quella di dirigere e curare le campagne pubblicitarie delle imprese alle quali sta prestando servizio, nonché quella di monitorare costantemente gli indici di gradimento e gli interessi del pubblico al fine di migliorarne l’efficacia e il potenziale di distribuzione. Sicuramente un lavoro che richiede istinto e capacità di problem solving, ma anche una profonda conoscenza delle demografiche di riferimento.
  • In generale, il guadagno di un digital PR è legato al suo impiego e spazia da cifre piuttosto contenuti a numeri da capogiro per gli incarichi più importanti.

Analista Web

Ovviamente si occupa di analisi dei dati, ma sarebbe riduttivo classificarlo come un semplice contabile; un web analyst segue un processo rigido ed estremamente preciso nel suo lavoro, che non si compone soltanto di raccolta e analisi dei Big data, ma lo porta anche a definire una strategia di business basata sulle evidenze raccolte.

  • Per questa professione è ovviamente necessaria grande familiarità coi numeri, ma anche una profonda comprensione di innumerevoli meccanismi sociali, accoppiata alla capacità di saper usare strumenti quali Google analytics.
  • Per quanto concerne la retribuzione ancora una volta non vi è un numero preciso, ma si possono riportare cifre abbastanza importanti e di sicuro non inferiori ai 30 000 euro annuali per i professionisti più richiesti.

Community manager

È quella figura professionale addetta alla gestione di una community in tutti i suoi aspetti, si occupa quindi delle relazioni tra i followers e le aziende per cui lavora e sovente della gestione dei loro profili sui social.

  • Di norma lavora in tandem con altri professionisti, quali web analysts e PR, mettendo in condivisione insiemi di competenze a volte molto variegati; è quindi necessaria la capacità di saper lavorare in gruppo, nonché quella di sapersi relazionare positivamente sia con i colleghi che con il pubblico di riferimento.
  • Questa categoria di lavoratori può ambire ad uno stipendio non indifferente, con cifre che partono dai 20 000 euro per poi arrivare anche a raddoppiare.

Scegliere la professione adatta a te

In definitiva si può affermare che non esiste un lavoro perfetto; pur essendo presenti enormi potenzialità di guadagno, nel digitale ciascun individuo è portato a cercare la professione che più si avvicina alle sue capacità e quella meglio potrebbe adattarsi alle sue esigenze. Con questo breve articolo speriamo di aver fatto luce su quelle che consideriamo essere le possiblità più fruttuose e degne di essere premuroso, e così facendo di avervi guidato nella scelta del lavoro dei vostri sogni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *