Breaking News

Come diventare personal trainer: percorso da seguire

Personal trainer

Negli ultimi anni, la figura del personal trainer è diventata sempre più importante, dal momento che sempre più persone sono appassionate di palestra e cercano di definire il proprio corpo attraverso una cura strutturale di questo tipo. Per questo motivo, per quanto possano esistere tutorial e forme di allenamento diffuse sulla maggior parte delle piattaforme online come Youtube, che permettono di allenarsi direttamente all’interno della propria casa o seguendo un programma specifico, la figura del personal trainer non perde di importanza, trattandosi di un professionista che sa quale debba essere il programma specifico da seguire e quale la forma di allenamento migliore che ogni persona potrà ottenere attraverso la palestra. Ma quale percorso di studi e quali abilitazioni bisogna ottenere per diventare un personal trainer e per poter essere abilitato all’esercizio della professione? Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito dei passaggi da seguire. 

Diventare un personal trainer: quali studi seguire?

La prima cosa che c’è da sapere, a proposito di come diventare un personal trainer, riguarda quali possano essere i possibili studi da effettuare e seguire al fine di essere abilitati all’esercizio della professione. E’ importante sottolineare il fatto che in Italia non esiste una predisposizione normativa essenziale che possa determinare l’esercizio della professione, dal momento che non risulta essere obbligatorio possedere una laurea o un certificato specifico, in materia di studi, che sia alla base di un personal trainer. 

E’ ovvio che, tuttavia, per quanto non esista una predisposizione normativa che si trovi alla base della propria abilità, non si può certamente fare a meno di una serie di conoscenze che permettono di rendere la propria professione esercitata nel migliore dei modi. In altre parole, avere conoscenze di natura tecnica non è obbligatorio ma, allo stesso tempo, importante se si vuole rendere il proprio lavoro ottimale. Per questo motivo, tutti coloro che vogliono essere abilitati all’esercizio della professione svolgono, di solito, un percorso di studi che comprenda l’ottenimento della Laurea in Scienze delle attività motorie e sportive; questa stessa permette di avere e ottenere non soltanto fondamenti di natura tecnica, ma anche conoscenze biologiche, fisiche e parzialmente mediche, in modo da comprendere quale sia il motivo di ogni esercizio, movimento o comportamento del soggetto che si analizza in palestra e non solo.

Successivamente, è possibile iscriversi anche a corsi di laurea magistrale in Scienze e Tecniche delle attività motorie preventive e adattate (classe LM 67) oppure in Scienze e tecniche avanzate dello sport (LM 68). 

Corsi di formazione da seguire per diventare personal trainer

A questo punto, dopo aver considerato la possibilità di corsi di studio specifici di cui ci si può servire per ottenere una certa professionalità nell’esercizio da svolgere, possono essere considerati anche gli eventuali corsi di formazione che possono sopperire alla mancanza di una formazione universitaria. Si tratta di corsi di formazione svolti, di solito, all’interno di Accademie o strutture che siano riconosciute dal CONI e che, per questo motivo, offrono una panoramica essenziale delle discipline di studio e della formazione ideale per diventare personal trainer. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *