Breaking News

Coaching studenti e comunicazione efficace. Come sostenere al meglio un esame o un colloquio di lavoro

Coaching Studenti

Ognuno di noi lo ha sperimentato almeno una volta nella vita.

E’ difficile sostenere un esame orale, quando l’emozione ci sovrasta.

Sappiamo bene quanto sia elevato il rischio di apparire decisamente insicuri e timorosi durante un esame orale o un colloquio di lavoro.

Quando siamo sotto pressione, ci sentiamo osservati e giudicati, e inconsapevolmente perdiamo, in tutto o in parte la capacità di accedere alle nostre migliori risorse, che sarebbero necessarie per vivere l’evento sentendoci al top.

Sembrerà ovvio che, per prima cosa, è necessario essere competenti e preparati, ma questo spesso non basta. Nessuna prova importante si supera senza impegnarsi a fondo, poiché crescere, significa anche impadronirsi degli strumenti per affrontare le difficoltà che la vita, per sua natura, ci elargisce in diversa misura.

Avrai di certo notato che, anche se egualmente competenti, le performance di due persone possono essere anche molto diverse. Cosa è allora che fa la differenza? Qual è la prima cosa che salta all’occhio?

Si, esatto: l’atteggiamento, la postura, la voce dell’oratore. In realtà, anche si si fosse impacciati e timidi per natura, imparare l’arte di parlare davanti ad altre persone, e in situazioni di stress da prestazione, si può.

Peccato che, in Italia, la scuola tradizionale non ce lo insegni. Durante il percorso scolastico quest’aspetto della preparazione è trascurato completamente dai programmi ministeriali, con il risultato che i ragazzi arrivano alla maturità e poi all’Università, senza saper parlare in pubblico.

E così, davanti a un professore, appaiono impacciati nel rispondere, e vengono di conseguenza giudicati insicuri e meno preparati di quanto in realtà non siano.

Coaching Studenti

A parità di contenuti, dunque, il voto di un esame orale, o l’esito di un colloquio di lavoro, possono variare, e di molto, anche in base alla performance che il candidato fornisce dal punto di vista della comunicazione non verbale.

Si tratta di occasioni nelle quali è fondamentale saper dare una “buona prima impressione”, perché come ci insegna la PNL: “non si può avere una seconda possibilità per dare una buona prima impressione di sé”!

Ecco perché è importante imparare come gestire la paura e la tensione nervosa, e come usare le posture e gli atteggiamenti del corpo, così come la propria voce, perché diventino dei veri e propri strumenti a nostro vantaggio!

Conoscere la respirazione, è un metodo facilissimo e naturale per riacquistare in pochi istanti centratura e calma. Il respiro è alla base delle funzioni vitali, non dimentichiamolo, e lo è anche delle principali discipline di rilassamento. Conoscerlo e padroneggiarlo ti sarà di grande aiuto.

Anche il linguaggio del corpo è un elemento da conoscere e consapevolizzare, per quanto possibile.

Se stiamo per affrontare il colloquio di lavoro che potrebbe darci l’accesso al lavoro, della nostra vita, vale la pena precluderci delle opportunità, solo perché nessuno ci ha insegnato come gestire le nostre emozioni, che immancabilmente trapelano dal linguaggio del corpo e dalla nostra voce?

E’ vero. Alcune persone sono più portate di altre a mantenere la calma in situazioni difficili, e riescono ad apparire più sicure di altre.

Cosa fare, se non fai parte di questi pochi fortunati? Beh, puoi scegliere se allenarti, magari sotto la guida di un professionista, per diventare più abile nel gestire la tua presenza fisica e la tua voce, o se rimanere per sempre a disagio o in tensione tutte le volte che ti capiterà di dover parlare in situazioni delicate, sotto lo sguardo di persone che ti scrutano e ti esaminano.

Potresti anche pensare che non serva a nulla fare un corso di comunicazione efficace, se poi magari, col tempo e con l’esperienza, certe cose finirai, probabilmente, col capirle da solo. Ma domandati un momento: che cosa vuoi dalla vita? Vuoi procedere per tentativi ed errori, rischiando di restare nella mediocrità?

O vuoi apprendere in breve tempo tutte le strategie, che altri hanno già imparato e che ti potrebbero insegnare facilmente?

Se è vero dunque che tutti, prima o poi, le cose basilari  finiscono con l’impararle, magari collezionando fallimenti e insuccessi, è vero anche che questo, di solito accade verso il termine degli studi, spesso alla fine dell’università o addirittura durante la carriera lavorativa.

Ma, nel frattempo, quante buone occasioni sono andate in fumo? E soprattutto: vale la pena aspettare così tanto? Imparare a gestire la vostra comunicazione, non solo migliorerà il vostro livello di performance, facendovi ottenere un voto più alto, o il posto di lavoro, ma migliorerà anche la fiducia in voi stessi e nelle vostre capacità, fornendovi la giusta carica per affrontare le prove successive.

Conclusioni

Nonostante il percorso scolastico spesso non affronti tematiche, quali la comunicazione efficace e il linguaggio non verbale e paraverbale, in modo mirato e sistematico, esistono altre modalità per ottenere tali competenze ed esplorare certe tematiche. Quella di seguire un corso di coaching per gli studenti, facilmente fruibile via Skype direttamente da casa tua, è sicuramente una valida proposta in alternativa ai vecchi metodi fai da te, che non porterebbero agli stessi risultati.

Questo corso, che non ha nulla a che fare con i vecchi metodi, perché si focalizza sui processi e non sui contenuti, e vi permetterà di ricevere un valido sostegno personalizzato e individuale, e cambiare radicalmente l’esito del vostro esame orale o colloquio di lavoro.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.